La prima volta dal dentista: quando e come

Porti tuo figlio dal pediatra con regolarità? E dal dentista?

Se non avete avuto particolari necessità prima del compimento dei 3 anni è molto probabile che non abbiate mai portato vostro figlio/a dal dentista.

Alla completa eruzione di tutti i denti da latte, quando il bambino ha circa 3 anni, sarebbe opportuno instaurare un primo contatto con il dentista.

E’ infatti buona norma avere un colloquio con i genitori per capire le abitudini alimentari del bambino, quando e in che modo sono spuntati i primi dentini  e indirizzare i genitori alle corrette manovre di pulizia.

Quando il dentista e i genitori lo riterranno opportuno, avverrà la prima visita con il bambino in poltrona. Questa visita deve avvenire quando il bambino ha coscienza di ciò che gli accade intorno ed è comunque raccomandata attorno ai 3-4 anni, alla comparsa completa dei denti da latte.

E’ fondamentale che la prima visita avvenga quando il bambino sta bene e non ha problemi. Un bambino che visita il dentista per la prima volta con un dente che fa male non vivrà l’esperienza nel modo giusto e non sarà più collaborativo.

Cosa NON fare per prepararli al meglio

Innanzitutto i genitori devono preparare i bambini al dentista. Come? Non facendolo! Spesso i familiari non trovano le giuste parole per descrivere come sarà la prima visita ai bambini. Ancor peggio se si usa un linguaggio negativo al fine di spaventare i bambini!

“Se fai il cattivo ti porto dal dentista che ti caccia tutti i denti!” – è solo un esempio dei messaggi negativi che creano una paura infondata che renderà molto complicato far seguire il bambino da qualsiasi medico, non solo dal dentista.

La paura del dentista non è innata! Lasciate che sia il bambino a farsi una propria idea del dentista.

Oltre a medici opportunamente perfezionati e dediti alla cura dei più piccoli, ad oggi abbiamo metodi di trattamento efficaci e indolori, e ambienti su misura per i bambini che non hanno motivo di avere più paura del dentista di quanta non ne abbiano per una semplice visita pediatrica.

Nei casi più complessi o dove si è già instaurata un profondo timore verso la figura del dentista, niente panico! Esistono tecniche di sedazione cosciente con Protossido d’Azoto, sicure ed efficaci, per rendere l’esperienza dal dentista meno traumatica per tutti, adulti e bambini.

Ecco delle semplici regole da seguire:

  • Parlate in modo chiaro al bambino e non raccontate bugie. Si va dal dentista a controllare i dentini. Non dite loro di portarli al parco a divertirsi, funzionerà la prima volta ma non le successive e il bambino perderà fiducia in voi… e in noi. Se lo desidera, fate portare un gioco o un peluche che dia sicurezza al bambino: diventerà per noi un buon mezzo di comunicazione per avvicinarci ai suoi interessi.
  • All’arrivo in sala d’attesa attirate l’attenzione del bambino sugli elementi che sono stati preparati per lui come poster colorati, giochi e colori. Se non ce ne sono, portate qualche giochino per farlo divertire. I bambini scaricano l’ansia con il gioco.
  • Non commentate con esperienze personali, fate in modo che il bambino si faccia una propria idea del dentista. Evitate frasi come “tranquillo che non fa male”: solo il fatto di aver menzionato il dolore metterà in allarme il piccolo.
  • La vostra presenza è importante in alcune fasi della visita o della terapia ma a volte bisognerà lasciare il piccolo nella stanza da solo, ad esempio se si rende necessario un esame radiografico. Seguite attentamente le istruzioni dei dottori e del personale.
  • Premiate sempre i comportamenti positivi!

Siete pronti per la loro prima visita, mi raccomando… acqua in bocca!

Condividi:

Ascoli Piceno

via Piacenza 11

Telefono Ascoli

073645155

S. Benedetto Tr.

via Turati 28

Telefono S. Benedetto

0735658042
error: Contenuto Protetto